La spagnola

Si, parlo proprio di quel gesto di infilare il cazzo in mezzo alle tette.

Io non so come si comportino i maschi normalmente con donne tetta-normo-dotate, ma potrei dire che almeno l’80% di quelli che mi incontrano sotto le lenzuola spesso come prima cosa corre a infilare il suo cazzo in mezzo alle tette. Può capitare quasi subito o magari dopo un pompino o handjob. Soprattutto dopo un mio pompino mi chiedo come mai siano così ricercate le mie tette come se dentro ci fosse la formula segreta di un mega orgasmo…

Io mi offro, li faccio giocare, e nel frattempo chiedo “ma è così piacevole come uno dei miei pompini?” (ben conscia di quello che son in grado di fare). Di solito le risposte sono più o meno “no, ma è intrigante vedere il cazzo là in mezzo”.

Ora, come donna non sento nulla, mi piacerebbe sapere in quante sentono effettivamente del piacere fisico. Non parlo di quello che può portare il gesto in sè, che qua si attiva il cervello e via. Ma io, avendo avuto vissuto sempre questa cosa quasi come “visto che ce le hai grosse ci fo una spagnola”, quasi come un posto da visitare visto che sono in zona, più che una cosa goduriosa per entrambi da fare, non ho mai affibbiato a questa pratica particolari significati erotici.

Le prima volte non sapevo come fare, che magari ero in ginocchio o seduta sul letto, e si sa, puoi anche avere 30 e qualcosa di anni (ma anche 25) e loro vanno giù inesorabilmente, e sostenerle per poter stringerci il cazzo in mezzo è sempre stato difficoltoso. Poi una volta ho visto che se me ne stavo sdraiata veniva meglio. Che poi, quando si presentano dei cazzi formato famiglia praticamente ci scompaiono dentro, diciamo che se le misure vanno dai 16/17 in su riesco a vedere spuntare la cappella e magari se arriva alla bocca ci scappa anche una mezza leccatina.

In giro si trova scritto che vengono meglio se si usa lubrificante o olio da massaggi, non ci son dubbi, ma la mia idea in quel momento è “oh cazzo, ora ho le tette tutte imbrattate di lubrificante…continuo a scopare o vado a lavarmi?”. E per quanto riguarda l’olio, se poi voglio anche scopare, il rischio che si rompa il preservativo è alto. Quindi non ho mai provato, e dubito che se uno non è proprio un feticista della spagnola si riesca a stimolare così tanto il cazzo da farlo sborrare, almeno con le mie tette budinose.

Uomo arrapato dalle tette grosse, quando giochi con una donna che ce le ha, non lanciarti subito là, fai altro e solo dopo che le hai dedicato una valanga di attenzioni prova a proporre, a meno che non sia lei che te lo propone perchè è una feticista della spagnola.

Resto ancora dubbiosa sul perchè possa intrigare così tanto gli uomini. Insomma, cosa c’è di piacevole nello scoparsi due tette? Quando si hanno a disposizione due mani, una bocca, una vagina e un ano? Resterò con questo dilemma credo in eterno… continuando a ospitare cazzi in mezzo alle tette ignara del perchè.

Si, sono le mie tette e quello è un dildo in ceramica sui 20 made in Italy
Si, sono le mie tette e quello è un dildo in ceramica sui 20 cm – made in Italy

Un commento

  1. Nico

    Una mia AA davvero ben dotata ama infilarselo lì in mezzo. Fa tutto lei eh… Appena lo trova in zona eccolo sparire tra le sue megatette. Lo massaggia, ne succhia la cappella…

    Non sono un fan della spagnola ma…perché no…magari è perché le pratiche che prediligo sono alte.
    Ah, complimenti per le tette. Nasco culofilo e sono diventato tettofilo per la mia predilezione verso le curve morbide e si, complimenti davvero (ora leggo e sto zitto, promesso)

Dicci la tua